Il Museo di Leonardo a Vinci

Dal nostro Bed & Breakfast “La casa di Zefiro” attraversando le tipiche colline della Toscana e ammirando il paesaggio che ci circonda possiamo arrivare in breve tempo a Vinci.

Vinci è un grazioso paese che si trova sulle pendici del Montalbano e la parte più antica e tipica del paese è proprio il suo cuore con la Torre della Rocca dei Conti Guidi e la Chiesa di santa Croce.

Una volta giunti a Vinci, oltre a visitare il paese e aver bevuto un buon vino della nostra zona, vi voglio consigliare di visitare il bellissimo Museo Leonardiano.

Il museo nasce nel 1919 durante le celebrazioni per il IV centenario della morte di Leonardo quando il Castello dei Conti Guidi fu donato al Comune di Vinci. Dopo vari interventi di ristrutturazione avvenute negli anni successivi, arriviamo fino all’ultimo e importante intervento avvenuto tra il 2008 ed il 2010 dove sono stati rinnovati ed ampliati gli spazi espositivi.

Con un solo biglietto è possibile fare un bellissimo percorso nella storia di Leonardo e della sua città.

Il percorso parte dalla Palazzina Uzielli dove al suo interno ospita macchine da cantiere, tecnologia tessile e orologi meccanici. Inoltre, la sezione gli studi anatomici fatti dal grande genio. Passiamo poi al Castello, la dimora appunto della famiglia Guidi, qui è possibile ammirare le macchine e modelli che documentano la passione di Leonardo per la guerra, l’architettura, la meccanica e il volo. inoltre, due spazi sono dedicati all’ottica e al movimento su terra e acqua, con particolare riferimento alla navigazione fluviale. Il percorso termina con la sala video dove sono esposti i modelli dei solidi geometrici tratti da disegni che Leonardo realizzò per il trattato De Divina Proportione del matematico Luca Pacioli. Infine il percorso termina con la Villa Il Ferrale, qui è esposto la riproduzioni di tutti i dipinti e alcuni tra i più significativi disegni realizzati da Leonardo da Vinci. Ma non dimenticate poi di visitare la casa natale del Genio ad Anchiano che dista circa 3 km e ne vale veramente la pena di andare.

Per info su orari e tariffe: Museo Leonardiano di Vinci  

Prenotate il vostro soggiorno presso il nostro Bed & Breakfast “La casa di Zefiro” ad info@lacasadizefiro.it

 

 

COSA C’È DI FESTA?

Il bed & Breakgfast “La casa di Zefiro” si trova alle pendici del Montalbano. Nel mezzo a tre paesi Empoli, Vinci e Montelupo Fiorentino. Paesi importanti sia di storia, di arte e di eventi, come questo settembre.

nottissima

Partiamo da Empoli con Nottissima 2014 che si terrà nella data del 13 settembre. Il tema di questa 3° edizione “Hollywood Party” grande musica, dal jazz al flamenco, alla celtica e al blues, con tanti concerti di strada in tutto il centro storico. La festa inizia alle 18.30 fino a tarda notte. Possiamo scoltare musica del calibro di Daniele Sepe & The Art Ensemble of Soccavo e Bobo Rondelli & L’Orchestrino, l’evento clou che chiuderà la notte più attesa dell’anno.

veduta-vinci
Vinci, la città di Leonardo, ci offre nelle date del 13-14 e 20-21 settembre nella località di Vitolini, grazioso paesino a 3 chilometri, Sagra della schiacciata con l’uva. Possiamo dire che la schiacciata con l’uva è il dolce tipico toscano che viene fatto proprio nel periodo della vendemmia e questo è sicuramente il suo periodo e per festeggiare, con il patrocinio del Comune di Vinci assieme LA COMPAGNIA DEGLI ORTACCI”   M.C.L.  di Vitolini organizzeranno questo evento.

schiacciata con l'uva

Volete la ricetta della schiacciata con l’uva?

Ingredienti:

1 kg di uva nera sarebbe meglio Canaiolo
350 gr di farina
20 gr di lievito di birra
1 bicchiere di acqua
8 cucchiai di zucchero
olio extravergine d’oliva
sale

Preparazione:

In un bicchiere d’acqua tiepida sciogliere il lievito di birra. Preparare sul piano di lavoro la farina e impastarla con l’acqua del bicchiere , 4 cucchiai di zucchero, 4 cucchiai d’olio ed un pizzico di sale. Far lievitare la pasta per circa 1 h ,coperta da un canovaccio e lontano da sbalzi di temperatura. L’impasto ottenuto deve essere adesso diviso in due parti non uguali , per la preparazione del fondo (più abbondante) e del secondo strato (copertura). Stendere la pasta piuttosto sottile ed adagiarla su di una teglia d’alluminio con il bordo alto. È importante che la pasta del fondo debordi dalla teglia. Riempire la base del dolce con i chicchi d’uva ben lavati ed asciugati (attenzione : una parte dell’uva deve essere riservata per il secondo strato). Cospargervi sopra 2 cucchiai di zucchero e 2 di olio. Ripiegare i bordi del dolce verso l’interno e stenderci sopra il secondo strato di pasta. Con le punte delle dita creare delle piccole fossette sulla pasta avendo comunque cura di non bucarla. Distribuirvi sopra l’uva rimanente e cospargervi sopra 2 cucchiai di zucchero e 2 di olio. Cuocere in forno a 180°C per circa 1h. È preferibile mangiarla dopo qualche ora dalla cottura, meglio ancora il giorno dopo.

carmignano

Un altro evento è Carmignano, un piccolo e importante paese, che dista dal nostro Bed & Breakfast “La casa di Zefiro. Ho detto importante paese, perchè all’interno della Chiesa di San Michele possiamo trovare la “Visitazione” di J. Carrucci detto il Pontormo. Nelle date 13-14 e 20-21 settembre si terrà la sagra della Polenta, Funghi Porcini e Cinghiale. Ormai ha raggiunto il ventesimo anno ed ogni anno sono cresciuti i suoi visitatori sia per la cucina tipica casareccia che per il luogo che ne vale la pena di visitare.

capraia_e_limite_castra01

Infine, a Castra la località del nostro Bed & Breakfast “La casa di Zefiro”, si terranno 2 eventi nelle date 20-21 settembre. Nella data del 20 settembre si svolgerà “Incastra festival” organizzato dall’Associazione Territorio e Teatro, mentre nella data del 21 settembre la 25° edizione della Fierucola di Castra organizzata associazione Castra numero civico 50, con la collaborazione del Comune di Capraia e Limite e la Pro-Loco di Capraia e Limite. Entrambi gli eventi sono dedicati ai bambini e alle loro famiglie, che offrendo la possibilità di ritornare a vivere il paese a stretto contatto con la natura che lo circonda. Gli animali da cortile, la scienza in gioco, i laboratori creativi, gli antichi mestieri, le degustazioni e tanto altro ancora nel rispetto della storia del luogo e dell’ambiente.

 

 

Passeggiando sul Montalbano

Il nostro bed & Breakfast “La casa di Zefiro” è situata sulle pendici del Montalbano a circa 400 m s.l.m.. Il territorio del Montalbano si estende per ben 16.000 ettari tra le province di Firenze, Pistoia e Prato toccando esattamente i seguenti comuni: Capraia e Limite, Cerreto Guidi, Vinci, Carmignano, Poggio a Caiano, Lamporecchio, Larciano, Monsummano terme, Quarrata e Serravalle Pistoiese  tutti quanti ne vale la pena di visitare. Il paesaggio del Montalbano fa da cornice al nostro bed & Breakfast “La casa di zefiro”, in quanto il territorio collinare, prevalentemente, è adibito alla coltivazione di vite e olivi, mentre la parte boschiva con castagni, pini, acace e querce. Tra il XVI ed il XVII secolo, circa 4.000 ettari furono destinati dai Medici alla realizzazione del Barco Reale Mediceo, una vasta area adibita a riserva di caccia di cui oggi rimangono brevi tratti del muro perimetrale. barco realeIl Montalbano è ottimo per gli amanti di passeggiate ed escursioni e si possono effettuare su numerevoli percorsi pedonali e ciclabili che raggiungono località collinari immerse nel verde, siti archeologici, boschi antichissimi come il lecceto di Pietramarina. Ma si possono anche seguire percorsi eno-gastronomici come le strade del vino e dell’olio

vinci

Il Montalbano è ricco di storia basta pensare a Vinci la Città di Leonardo. Vinci ospita un meraviglioso Museo “Museo Leonardiano“, nel quale è esposto una delle più importanti collezioni di modelli di Leonardo ricostruiti sulla base dei suoi preziosi disegni.

cerreto guidi

Cerreto Guidi con la sua bellissima Villa medicea dei conti Guidi che venne adibita a tenuta di caccia in quanto la corte medicea amava organizzare nei boschi circostanti.

artimino

Un’altra famosa Villa, situata a Carmignano, è la Villa medicea “La ferdinanda” di Artimino conosciuta come La villa dei cento camini. La famiglia De Medici nel corso del Cinquecento aveva acquistato molte proprietà fondiarie, che andavano dai boschi alle aree paludose, apparentemente non lucrosi, ma che si rivelarono delle vere e proprie riserve di caccia, pesca e pascolo più che redditizie. Oltre a castelli, ville, edifici storiche, borghi medioevali, il Montalbano è ricco anche di archeologia, uno fra tanti è il sito archeologico di Pietramarina, situato a 10 minuti di cammino dal nostro bed & breakfast “La casa di zefiro e ne vale veramente la pena di andare a visitare sia per la sua collocazione nel parco naturalistico che per la sua bellezza e per la particolarità del “masso del diavolo“. Questo ed altro ancora è il nostro Montalbano e spero di avervi incuriosito per venire a scoprirlo ed ad amarlo come si ama noi.masso

Tra il XVI ed il XVII secolo, circa 4.000 ettari furono destinati dai Medici alla realizzazione del Barco Reale Mediceo, una vasta area adibita a riserva di caccia di cui oggi rimangono brevi tratti del muro perimetrale. – See more at: http://www.montalbano.toscana.it/#sthash.s2yRKwwo.dpuf
si estende per 16.000 ettari nella zona compresa tra le province di Firenze, Pistoia e Prato, è il luogo ideale da cui visitare tutta la Toscana, essendo in posizione centrale e vicino alle maggiori città d’arte: Firenze, Pisa, Lucca, Siena, vicino al mare ed alla montagna. – See more at: http://www.montalbano.toscana.it/#sthash.wBcKI3E3.dpuf
si estende per 16.000 ettari nella zona compresa tra le province di Firenze, Pistoia e Prato, è il luogo ideale da cui visitare tutta la Toscana, essendo in posizione centrale e vicino alle maggiori città d’arte: Firenze, Pisa, Lucca, Siena, vicino al mare ed alla montagna. – See more at: http://www.montalbano.toscana.it/#sthash.wBcKI3E3.dpuf
si estende per 16.000 ettari nella zona compresa tra le province di Firenze, Pistoia e Prato, è il luogo ideale da cui visitare tutta la Toscana, essendo in posizione centrale e vicino alle maggiori città d’arte: Firenze, Pisa, Lucca, Siena, vicino al mare ed alla montagna. – See more at: http://www.montalbano.toscana.it/#sthash.wBcKI3E3.dpuf